Facebook sta antipatico a molti Fifth, però è frequentato anche da persone in gamba e offre funzionalità molto utili per coordinare pensieri e azioni.

Poiché il nostro scopo è essere più efficienti possibile nel mettere la nostra energia e creatività al servizio dell’a vita, l’atto d’iscriversi per utilizzarne gli strumenti a scopo costruttivo è senz’ombra di dubbio un’azione condivisibile. L’uso contemporaneo della App (non ancora attiva) e, appunto, di Facebook, ci dà infatti tutti gli strumenti – almeno quelli virtuali – necessari per coordinarci e renderci utili con la massima efficacia.

Oltre tutto, l’atto d’iscriversi per partecipare a un solo gruppo – come quello di ‘Parti in Quinta’ – non pregiudica assolutamente la tua libertà. Limitarsi a poche amicizie scelte tiene infatti alla larga la famigerata ‘monnezza’ per la quale l’ambiente è famoso.

In sintesi, Facebook è uno strumento come tanti altri. La differenza, come sempre, la fanno la testa e il cuore di chi lo utilizza.

Se dunque ti abbiamo convinto o sei già utente Facebook…
clicca qui per iscriverti al gruppo operativo di ‘Parti in Quinta’!

 

.